Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Da qualche parte. Nell'oceano.

Trash Vortex, Garbage Patch.
Si chiama Trash Vortex o Garbage Patch, principalmente. Ma anche: Pacific Trash Vortex, Great Pacific Garbage Patch, Eastern Garbage Patch, the Asian Trash Trail; tanti nomi che fondamentalmente descrivono un unico fenomeno: l'accumularsi dei polimeri plastici nei mari.
Gli accumuli più noti sono presenti nella zona settentrionale dell'Oceano Pacifico. Più precisamente si parla della zona tra il Giappone, l'Alaska, la Florida e le isole Hawaii. 


Una zona vastissima. Non bisogna però lasciarsi trarre in inganno dai nomi e dalle immagini che sovente in rete descrivono questo fenomeno. È erroneo infatti, immaginare un'isola di rifiuti ben distinti e riconoscibili a ricoprire le acque del Pacifico, magari pure visibile dal satellite. Si tratta invero, di una poltiglia di polimeri galleggiante estesa difformemente per un'area grande quanto il Texas che gira in una lenta spirale per effetto del vortice subtropicale del Nord Pacifico; una cor…

Ultimi post

Project 2051: homage to Ghost in the shell.

L'arte extraterrestre

BELLESCRITTE

Martin Vlach

1 volto, 3 persone

Lee Jeffries - Homeless

The Aircraft Boneyard. AMARG.

Quello che rimarrà

Quel pallido punto blu.

Quei corpi sulla cima dell'Everest.